Aggiornamento: il presidente Trump verrà dimesso dall'ospedale Walter Reed dopo 3 giorni di trattamento


Apparentemente si sta "sentendo bene".

Drew Angerer / Staff / Getty Images

Aggiornamento: dopo essere stato ricoverato in ospedale per COVID-19 venerdì 2 ottobre, il presidente Trump verrà dimesso questa sera. "Sentirsi bene!" ha scritto il presidente su Twitter.

Pochi dettagli sulle condizioni del presidente sono stati rilasciati al pubblico, ma durante la sua permanenza di tre giorni al Walter Reed National Military Medical Center, Trump ha ricevuto un trattamento sperimentale con anticorpi, il farmaco antivirale remdesivir e il farmaco steroideo desametasone.

All'inizio ha manifestato sintomi simili al raffreddore, tra cui tosse, congestione e affaticamento. Il 2 ottobre la sua febbre è salita, ha detto un medico della Casa Bianca, ei suoi livelli di ossigeno nel sangue sono diminuiti due volte prima che gli venisse somministrato il desametasone.

Continua con la nostra storia originale di seguito per saperne di più sul risultato positivo del presidente Trump per COVID-19 e il suo successivo ricovero in ospedale.

Rapporto originale (2 ottobre 2020):

Il presidente Trump si recherà al Walter Reed National Military Medical Center dopo una diagnosi di coronavirus, secondo la CNN. "Per un'abbondanza di cautela e su raccomandazione del suo medico e dei suoi esperti medici, il presidente lavorerà dagli uffici presidenziali di Walter Reed per i prossimi giorni", ha detto il 2 ottobre il segretario stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany.

Il presidente ha condiviso per la prima volta su Twitter che lui e la first lady Melania Trump sono risultati positivi al COVID-19 la mattina presto del 2 ottobre, come riportato in precedenza da Fitlifeart. Ore dopo l'annuncio, la Casa Bianca ha confermato che il presidente stava mostrando lievi sintomi di COVID-19 e aveva ricevuto un'infusione di anticorpi, mentre la first lady ha detto su Twitter che "Ho sintomi lievi ma nel complesso mi sento bene".

Solo pochi giorni prima della sua diagnosi, il presidente Trump ha affrontato l'ex vicepresidente Joe Biden nel primo dibattito presidenziale il 29 settembre, in cui Trump ha ripetutamente fatto luce sull'uso coerente di maschere facciali da parte di Biden. Tutti i partecipanti al dibattito hanno dovuto sottoporsi al test COVID-19 (e ricevere un risultato negativo) prima di entrare nella sede, ha spiegato Fitlifeart in precedenza.Tuttavia, ciò non significa che i partecipanti non possano essere risultati positivi in ​​seguito e abbiano potenzialmente esposto altri al virus nel frattempo.

Trump ha continuato a viaggiare nei giorni successivi al dibattito, partecipando a una raccolta fondi della campagna nel New Jersey poche ore prima del risultato positivo del test sul coronavirus. Il 2 ottobre, Biden e sua moglie, Jill, sono risultati negativi al virus, così come il vicepresidente Mike Pence e la seconda signora Karen Pence, Fitlifeart precedentemente riferito.

I sintomi più comuni di COVID-19 includono tosse, mancanza di respiro, febbre, mal di gola, dolori muscolari, affaticamento, mal di testa, problemi gastrointestinali come nausea e diarrea e perdita del gusto o dell'olfatto, secondo i Centers for Disease Control e prevenzione (CDC). A 74 anni, Trump è a maggior rischio di gravi sintomi e complicazioni del coronavirus. Negli anziani, questo può includere il ricovero in ospedale insieme a problemi respiratori che richiedono ventilazione meccanica e complicazioni aggiuntive che possono provocare la morte, secondo il CDC.

Finora gli Stati Uniti hanno perso più di 200.000 vite a causa del coronavirus. Come ha detto Biden al primo dibattito presidenziale, gli Stati Uniti rappresentano circa il 4% della popolazione mondiale, ma il 20% delle morti mondiali per COVID-19. Una risposta più vigile e coesa da parte del governo federale nei primi mesi cruciali della pandemia avrebbe probabilmente impedito molte di queste morti. Il presidente sapeva che il coronavirus era mortale, altamente contagioso e poteva diffondersi tramite trasmissione aerea già a febbraio, ma ha deciso di "sminuirlo" pubblicamente, ha spiegato in precedenza Fitlifeart.

Mentre siamo sicuri che Trump riceverà le cure di cui ha bisogno in ospedale e, si spera, si riprenderà completamente, i "trasportatori a lungo raggio" con COVID-19 continuano a subire gli effetti della malattia per mesi dopo aver contratto il virus. Lascia che questo serva come promemoria per prendere sul serio il coronavirus ed esercitare precauzioni indossando maschere, allontanamento sociale e lavarsi spesso le mani per stare al sicuro.

Link correlati:

  • Il presidente Trump risulta positivo per COVID-19 pochi giorni dopo il dibattito

  • Joe Biden risulta negativo per COVID-19 in seguito al dibattito presidenziale

  • Nel caos del dibattito presidenziale, Biden ha fortemente criticato la risposta COVID-19 di Trump